Storie

VICTOR HUGO I Miserabili e Jean Valjean, uno «strano santo»

Jean Valjean, uno «strano santo»
Caterina Giojelli 23 agosto 2018
Il Meeting si interroga sui Miserabili, «un romanzo sacro scritto da un anticlericale che era un uomo di fede». Un capolavoro che appartiene alla storia dell’umanità
Ci vuole corazza per misurarsi con uno dei pochi romanzi che non appartengono alla letteratura ma alla storia dell’umanità (quanti sono, sette, forse otto, intoccabili come Delitto e castigo?) e Franco Branciaroli doveva saperlo il giorno in cui chiese allo scrittore Luca Doninelli di ingaggiare un corpo a corpo con I miserabili, trasformare le sue oltre 1.500 pagine in copione teatrale. Quattro mesi di lavoro, dal mattino a notte fonda, e lo scrittore era riuscito nell’impresa, il testo adattato a 90 pagine e pronto per essere portato in scena con la regia di Franco Però e l’interpretazione di Branciaroli nel ruolo di Jean Valjean. [leggi tutto…]